Are you looking for something?

Bloglovin

Follow on Bloglovin
, , ,

XMAS AWAY! ♥


Signore e signori, in vista del Natale in avvicinamento sempre più rapido, la ChocolateMakeup Productions ha deciso di portare sui vostri schermi, per il divertimento di grandi e piccini, un classico senza tempo: un giveaway natalizio!
Che novità, non trovate?

Ma vediamo nel dettaglio i succulenti premi, ovvero una crema mani al lampone con disegnino natalizio, che mi ha fatto venire gli occhioni dolci appena l'ho vista; un lip butter Yes To Carrots alla carota, per proteggere le vostre labbra dal freddo; tre mini bagnoschiuma di Sephora (che potrete appendere comodamente all'albero di Natale, vista la forma) al Cocco, ai Fiori d'arancio e al Mango.

Per partecipare seguite quello che vi dice qui sotto Rafflecopter, ma penso che sia tutto chiaro (ho messo poche cose da fare, sono buona ed è Natale ♥).

Questo post coincide con l'inizio della Getting Ready for ChristmasChallenge, ma siccome già volevo far partire il giveaway il trucco/la nailart arriverà in futuro... Tipo dopodomani...

Eee... Ho detto veramente tutto, questo era solo un post veloce veloce per dirvi di partecipare, spammare il giveaway perché voglio che qualcuno vinca queste cosucce tenere e patatose. ♥

Buon mese prima di Natale.
Valeria

a Rafflecopter giveaway

, , , ,

Six for you: Autumn Special

L'autunno è ormai inoltrato, praticamente già inverno (qui da me ha già nevicato, rendiamoci conto). Il tempo delle castagne è passato, ma ancora è presto per il gelido freddo invernale.

Nel mio post vi voglio parlare di un paio di prodotti per prendersi cura di sé e di tre tipologie di prodotto che mi richiamano tanto l'autunno.

Primo prodotto che per me è assolutamente indispensabile – no, non sto parlando del cappellino – è la crema mani. Le mie mani tendono a screpolarsi molto facilmente e mattina e sera le riempio di crema, onde evitare odiosi e dolorosi taglietti. Al momento sto usando questa crema comprata in farmacia, ma da “& Other Stories” ho visto delle creme mani profumatissime, che verranno da me non appena questa finisce.

Stessa cosa per le labbra: se non sono protette diventano secche e si tagliano. Quest'anno devo finire un burro cacao all'aloe di Equilibra, che non ha odore o sapore e non è nemmeno idratantissimo, e poi mi sono presa un burro cacao della “Yes to carrots” al gusto bacche (c'è disegnata una fragola e c'è scritto berry, ma per me di fragola non sa...)

Rossetti autunnali (di cui ho dimenticato gli swatch, ehmehm). Uno è un prugna con brillantini dorati, ormai finito, che lascia un velo di colore non troppo esagerato, ma dona luminosità. L'altro è un rosa marroncino matte, di quelli opachi che non si staccano nemmeno bevendo come un cammello. Senza un bel trucco deciso risulta un po' smortino, mi butta giù, ma è il mio rossetto da battaglia. Naturalmente, quando non metto il burro cacao.

Smalti. Ne ho scelti cinque, ma sono solo un campione di quelli che per me fanno autunno. Sono marroni e borgogna, alcuni più dorati, altri più fucsia. Tutti quanti sembrano rendere la mano più elegante, ma forse è solo una mia idea.

Da sinistra: Lasting Color Gel Pupa 029, Debby ColorPLAY 48*, Avon Nailwear Pro (numero scomparso), Deborah Pret à porter 121 (suppongo, è l'unico numero che vedo) e Avon Nailwear Pro “Deluxe Chocolate”
Dulcis in fundo, il LLSE di Kiko nel colore 04, marrone dorato che è la mia salvezza quando sono di corsa e devo rendermi presentabile. Ha il colore dei miei occhi (circa) e dura un'eternità. Presto ve ne tesserò lodi più approfondite...

Quali sono invece i vostri must autunnali?
Valeria

Vi ricordo che sui blog di Liz, Lucia, Stefania, Marta e Viviana trovate oggi stesso i loro bellissimi post!

, , , , , , ,

PaciugoPedia #4

Dopo una settimana di pausa “forzata”, causa poco tempo per scrivere e errore mio nel calcolare i miei tempi liberi, ecco che ritorno con la PaciugoPedia.
Come Svampi ha detto in questo post, niente salterà, ma ricordiamoci che ci sono molti modi per aiutare. Io, personalmente, non essendo molto pratica con aiuti e cose simili, mi affido ai mezzi telematici, ma sicuramente voi sarete più attrezzate di me.


Io questo look l'ho fatto effettivamente una settimana fa. E ci sono stata fuori tutto il giorno (con una piccola modifica, poi capirete il perché). Perché questo look, smokey eyes con un tocco di colore, è il mio cavallo di battaglia quotidiano: smokey con riga di colore. Unica difficioltà: i glitter. Per farlo opaco avrei potuto ricorrere al mio arsenale di marroni, ma ho deciso di restare sul grigio/argento/nero.

Due colori per la palpebra, ben tre per la rima inferiore. Normale, no?
Però ci sono piccole differenze tra i due occhi: uno è come lo farei io, l'altro è quanto di più simile all'originale sono riuscita a fare.

Versione uno: matita nera anziché eyeliner.
Trovo che alleggerisca il look e lo renda più armonioso su di me, visto che già l'azzurro coi miei occhi alquanto caldi rischia di esagerare il tutto.
Con questa versione esco tranquillamente, senza farmi remore sul “sembro troppo truccata?”. La matita lascia l'occhio definito, ma più "casual".

Versione due: eyeliner.
Stavolta il risultato mi sembra quasi accettabile, nulla di trascendentale, ma meglio di altre volte. Ho anche allungato di più il colore (cosa che forse nelle foto non si vede, accidenti!) e l'ho reso “da sera”. Questa è la versione che porto di meno, soprattutto perché al mattino quando mi trucco una linea così me la sogno!

Sulle labbra non ho fatto distinzioni: questo rosa/rosso (ancora non riesco a definirlo) è la mia certezza. Di giorno come di sera ravviva tutto il viso.

Occhi:

Eye Base Kiko
Nero, argento e azzurro chiaro da una palette fatta da me con vecchi trucchi che avevo in giro (vorrei darvi più informazioni, ma davvero non so che palette sia).
Azzurro dalla Electric Palette.
Matita nera Avon.
Ultimate Pen Longwear Eyeliner di Kiko.
Mascara Volum'experience di Debby. *
Smart eyepencil 813 di Kiko.

Viso:
BB Cream Garnier
Illamasqua Under-Eye Concealer 200
Cream Blush 100 Revlon Photoready

Labbra:
Avon “Country Rose” (so solo il nome, non so esattamente se esiste ancora o meno, sono circa due anni che io e Avon ci siamo salutate!)

Questo è quanto.
Come al solito, consigli e suggerimenti sono graditissimi!
Valeria

Follow PaciugoPedia #4 by Sara T. on Pinterest

, , , ,

PaciugoPedia #3 -

Il giorno in cui saprò mettere l'eyeliner arriveranno i quattro cavalieri dell'Apocalisse. Già, perché tra la mia incapacità e un eyeliner che odio, i miei risultati sono pessimi.

Cooomunque, spero che apprezziate la mia interpretazione del makeup di MaquillateconAurora G., che come potete vedere è proprio proprio come il mio.

Credo di aver sfumato un po' più verso l'esterno e, non fosse per la riga nera che sembra fatta da uno zoppo, sarei anche soddisfatta del risultato.
Come si fa? Metti i colori e sfuma, sfuma, sfuma.

Mi piacerebbe dirvi “è un makeup che faccio tutti i gioni, anche per andare in posta”, ma la verità è che non so quando potrei sfoggiarlo, se non a carnevale. È troppo anche per Capodanno.

Ho deciso di applicare due diversi rossetti, per avere due effetti diversi. Uno è Cosmo, il mio MLBB, che dà colore alle labbra, ma di certo non le risalta troppo.
L'altro è il 534 di Deborah, un fucsia freddo che già da solo esagera il makeup. Ma forse, troppi freddi su di me non vanno poi così bene.

Occhi:
Kiko Eye Base
Electric Eyes Palette (primo e ultimo colore della prima riga, quarto e quinto della seconda)
Eyeliner nero Colortrend
Kiko Long Lasting Stick Eyeshadow 11 (nella rima interna inferiore)
Debby Volum'experience Mascara

Face:
BB Cream Garnier Combination to Oily Skin
Essence Stay Natural Concealer
Revlon Cream Blush “Pinched”

Lips:
Cosmo M.A.C (Amplified)
534 Deborah

Questo è quanto. Non è stupendo, ma mi sento soddisfatta.
Che ne pensate voi? Avete consigli? Soprattutto, qualcuno mi consiglia un buon eyeliner e delle ciglia finte facili da usare? :D

Valeria

Follow PaciugoPedia #3 by Sara T. on Pinterest

, , , , ,

Dramatag: My Top 5 Special Meaning Products

Finalmente, secoli dopo che il tag è stato pubblicato, mi accingo anche io a fare questo tag.
A dir la verità, l'avevo già praticamente preparato, ma poi sono arrivate nuove idee e... puff! Rifacciamo!

Citando direttamente:
5 prodotti dai significati speciali.
a tutte capita di avere un rossetto speciale, quello che ci ricorda un avvenimento, che secondo noi porta bene o che ci fa sentire meglio.. l'ombretto che ci fa sentire coccolate perchè ce lo ha regalato la nonna e anche se il colore fa pena schifo pietà e compassione ce lo mettiamo uguale.. il gloss del nostro primo bacio - ormai rancido e immettibile - che continua a far bella mostra di sè in mezzo a tutti gli altri e che ogni mattina salutiamo con lo sguardo.

Iniziamo!
Mi riporta sempre indietro a quando ero bambina la Lozione schiarente Schultz alla camomilla. Mia mamma me la metteva sui capelli con dei batuffoli di cotone per ravvivare i riflessi (ero più bionda che castana da piccola) in estate e avevo il permesso di “asciugarli fuori”, ovvero andare in giardino a giocare coi capelli bagnati. Tuttora la metto in estate e inverno, ma i capelli non sono più biondi come una volta.

Nail Laquer 422 di Kiko. Sì, lo conoscete già tutte. Sì, sapete che me l'ha regalato il mio ragazzo (♥), ma è proprio il momento del regalo, inaspettato e assolutamente a sorpresa, perché io nemmeno sapevo che fosse uscita la nuova collezione, che lo rende speciale.

Little Red Dress. Profumo acquistato almeno almeno tre anni fa da una mia amica rappresentante Avon. Ignoro se sia ancora in circolazione o se non lo troverò più. Amichevolmente detto “Lambrusco” per il profumo fruttato, è il mio fido compagno. Piangerò quando sarà finito.

Palette Deborah Stories, lei minimo ha cinque anni, forse sei. Mi fu regalata un Natale, ma non l'ho mai usata molto, se non l'argento e il viola. Dovrei ricordarmi di usarla di più.
È speciale perché l'argento lo uso quasi esclusivamente a Capodanno, ed il Capodanno in questione è stato il preludio di un anno stupendo.

Dulcis in fundo, direttamente dal Mac store di via Torino, Cosmo. Progettavo di comprarlo tra un po', mettendo via ogni settimana qualcosina, e me lo sono ritrovata tra le mani un venerdì in treno, anche questo senza preavviso. Lo avevo provato una volta ed ero sicura che fosse lui il mio MLBB, e lo è, ma ora viaggia sempre con me anche per tenere sempre con me la persona che me l'ha regalato.

Quali sono i vostri cinque prodotti speciali?
Valeria

, ,

Six for you: we love BROWN EYESHADOW!

Chiedere a me, la ragazza che ha comprato una 72 colori sui toni del marrone, quale sia il suo ombretto marrone preferito è una domanda alquanto subdola.
Spero che le mie cinque collaboratrici (quanto mi sento manageriale!) abbiano le idee più chiare, perché io per sceglierlo ci ho messo davvero tanto.

Alla fine sono giunta alla conclusione che avrei scelto il marrone perfetto da una palettina di marroni, la Sunset Boulevard di Got Beauty.

La palette si presenta in una confezione di plastica molto resistente con un motivo optical sul lato superiore. Al suo interno troviamo uno specchio (il mio era scheggiato già all'acquisto, 7 anni di sfortuna alla commessa distratta che l'ha fatto cadere!) e i quattro ombretti, disposti con un motivo geometrico e senza cialdine diverse.

I quattro colori sono uno champagne molto chiaro e perlescente, niente di eccessivo, ma molto carino come illuminante; un oro scuro, quasi bronzo, in assoluto il colore che preferisco, molto metallizzato; un marrone scuro caldo, tendente al borgogna, e infine un marrone molto scuro, sempre perlescente, ma più freddo.
Tutti i colori hanno una scrivenza molto alta e durano tutta la giornata, anche il più chiaro.

Ma in particolare vi vorrei parlare del bronzo-dorato, un colore che a fatica si può descrivere. È un colore che si fa vedere anche da solo, senza bisogno di base sotto, ma con un primer tende a disperdersi meno sulla guancia. Sì, stiamo parlando di ombretti alquanto polverosi, con i quali è sempre meglio truccare gli occhi prima di fare la base. Dona moltissima luminosità ai miei occhi – definiamoli nocciola per comodità – ma non escludo ottimi risultati anche con gli occhi chiari.

Io ho acquistato questo quad presso Tigotà, ma non so se sia presente presso altre profumerie. La quantità è di 8g (non distribuiti equamente tra i quattro ombretti, uno è molto piccolo, due grandi uguali e uno molto grande), il PAO è 18mesi.

Avrei potuto parlarvi di mille altri marroni convenzionali, ma per me questo bronzo (e in generale tutta la palette) è quello che ogni brown-eyed girl dovrebbe avere.
Quando finirò questi ombretti (e ci vorrà molto tempo, sono eterni!) ne cercherò di simili – e non so se siano dupes di qualcosa di più famoso – perché per me sono assolutamente perfetti!

Voto: 8. Non di più a causa del fallout, che mi infastidisce veramente.

Valeria

PS: come al solito vi lascio ai blog di Liz, Marta, Viviana, Lucia e Stefania!

PaciugoPedia #2 - yellow and brown

Secondo appuntamento con la PaciugoPedia (di cui trovate sempre da Beautybats tutti i dettagli).
Stavolta il trucco sui toni del giallo è stato ispirato da Pinkrobot92.[niente foto, clickate sul link!]

Per me la maggiore difficoltà è stata trovare lo spazio sulla mia palpebra per farci stare tutti i colori. Nonostante non sia particolarmente piccola, non ci stava proprio tutto quel giallo!

Occhi:
Eye Base Primer Kiko
Due gialli dalla palette 120 colori di Fräulein 3°8
Due marroni (per la piega) dalla 72 colori di Fräulein 3°8
Bronzo-dorato dal quad Got Beauty
Eyeliner Color Trend Black
Mascara Debby Volume Experience

Viso:
Fit Me Maybelline 130
Stay Natural Concealer Essence
Blush aranciato dalla Rouge Palette di Fräulein 3°8

Labbra:
Elf Matte Lip Color Coral (non si vede nelle foto :D)



Questo trucco l'ho usato per andare in università, con meno enfasi sul giallo, naturalmente, e devo dire che ha retto quattro ore (di più non so, mi sono struccata!).

Per la prima volta pubblico in orarioooo!!
Miracolo!

Valeria

Trovate naturalmente tutte le altre versioni qui!

Tutte pazze per Pupa (giusto un po' in ritardo...)

Rimanere indietro con i post io? Pff. Figuriamoci. Io sono sempre precisa e puntuale con le cose da fare. Ovvio.

È passato almeno un mese dalla promozione Tutte pazze per Pupa, eppure ancora io non ho scritto che cosa mi sono presa con soli 7€. Sono una disgrazia, ditemelo pure.

Il lato positivo è che posso fare anche delle mezze recensioni, perché non ho proprio usato così tanto le tre cosine che ho preso, ma so all'incirca come funzionano.

Due smalti: il numero 029 Explosive Pigments e il numero 033 Exquisite Sensation, rispettivamente un bordeaux molto scuro e caldo e un rosa corallo tendente all'arancio. Sono entrambi facili da applicare e hanno un finish lucido pazzesco, ma la durata non è molto elevata (solo due giorni senza sbeccarsi, non ci siamo) senza una base, e soprattutto l'asciugatura è troppo lunga.

Ho anche preso l'ombretto in crema Vamp numero 501 Burgundy, questo un bellissimo borgogna metallizzato molto molto caldo. È fin troppo scrivente, basta la punta del mignolo appena appena “immersa” nella jar e tutta la palpebra viene colorata. Il colore è modulabile e la durata eccezionale, fino a 8 ore (è quello che per ora ho testato, lunedì vedo se riesce a farmi almeno 12 ore a Milano).

Presto avrete (di nuovo) loro notizie!
Valeria

, ,

Nail art del tutto casuali

Prendete due dei vostri smalti preferiti. Fatto?
Magari sceglieteli anche di colori simili.
Cercate poi tra le varie cose in casa vostra una “decorazione” che non risulti pacchiana, ma vi soddisfi sotto ogni punto di vista. Fatto anche questo?

Unite il tutto con una mano poco ferma, acetone e cotone per sistemare eventuali pastrocchi. Benissimo, otterrete un risultato quanto mai inaspettato!

Grazie a questo lavoro di alta manicure questa botta di fortuna ho ricevuto anche qualche complimento (e tra questi annovererei il mio critico numero uno, aka la mia dolce metà). 
 
Direi che l'effetto non è niente male, se fatto bene può essere sobrio (non esagerate con quei brillantini!).
E per una che ha problemi a non colorarsi tutte le dita di smalto, questi son risultati!

Smalti usati:
Kiko Nail Laquer 295 Azzurro Ceruleo
Kiko Celebration Nail Lacquer 422 Mint Green (Vi ricordate dove ne ne avevo parlato?)
Essence Nail Art Special Effect! Topper 13 Mrs and Mr Glitter (che nome austeniano!)

Spero che vi piaccia questa cosina che ho creato io!
Baci!
Valeria

PaciugoPedia #1 - Violet, gold and Brown.

PagiugoPedia, ovvero come decine (penso che siamo veramente tante!) di bloggers interpretano dei makeup fatti da chi – per ora – se ne intende più di noi.
Tutti i dettagli li trovate qui, per cui non mi dilungherò più di tanto. Qui trovate regole, i trucchi di tutte quante e altro, ma voglio essere sintetica.

Questo è il makeup che è stato riprodotto, che trovare qui. E credo di essere a posto coi credits, yo!

Il mio trucco non è stato testato “all'esterno”, per ora. Domani però verrà testato, quindi stay tuned perché magari vi dirò di più.
Non so fare righe lunghe lunghe di eyeliner, anche perché non so quanto mi stiano effettivamente bene.

Ho, credo, scurito un po' i colori nella piega, per non restare troppo sul nude. E ho insistito con ben due viola nella rima inferiore. L'oro che ho scelto sembra più bronzato, ma forse è la luce che non lo fa rendere bene. Peccato.

Trucco occhi:
Eye-Base Primer Kiko
Ombretti oro (palpebra mobile),marrone scuro (piega) e viola (rima inferiore) da una palette Be Chic
Ombretti panna (angolo interno) e marrone cioccolato (sempre sfumatura nella piega) dalla 72 colori di Fräulein 3°8
Eyeliner nero Avon
Matita nera kajal Avon
Astra Soul Color Violet
Mascara Ciglia Finte di Maybelline

Trucco labbra:
Smart Lipstick 12 Kiko (credo sia fuori produzione, ma devo accertare...)
Stesso ombretto oro della palettina Be Chic nella parte interna delle labbra
Stesso ombretto viola della palettina Be Chic nella parte esterna per riprendere il colore

Trucco viso:
Solo Under-Eye Concealer 200 di Illamasqua

Questa versione molto serale, con colori scuri, mi piace molto, ma non so come renderla portabile di giorno. Mi applicherò.
Valeria

, , , , , , , , ,

Empties ♥ Settembre - Ottobre 2013

Boo!
Vi ho spaventate, vero? Una settimana di assenza vi ha fatte preoccupare? (Sè, come no...).
Sono sommersa di cose da fare, ma giuro che mi organizzo!

A settembre ho saltato il post sui finiti perché erano veramente pochi, avevo un sacco di cose quasi finite, che ho definitivamente sterminato.

Visto che son veramente tante, iniziamo subito!

Tre smalti, cestinati perché secchi (okay, quello arancione è stato anche svuotato...). Il bianco non era veramente bianco, ma aveva un effetto trasparente, l'arancione di Deborah non si asciugava mai e il rosso di Nouba ha sempre avuto troppi glitter per piacermi. Acquisti errati di anni fa, che finalmente ho cestinato. Tutti e tre, a mai più rivederci. (Un 3/4 a tutti può andare?)

Vichy Normaderm. Sono due scrub ai microcristalli d'alluminio e due maschere purificanti che contengono acido salicilico e caolina. Ogni bustina è bastata per tre applicazioni.
La confezione, persa, consigliava di fare scrub e purificazione una volta a settimana per tre settimane per poter vedere i risultati, nel frattempo applicare una crema ogni giorno, e la pelle sarebbe stata migliore. Ho fatto questo “trattamento” a maggio, fine luglio e fino a pochi giorni fa. La mia pelle non è migliore né peggiore, spunta qualche brufoletto in più, ma non so se sia un segno che si sta pulendo o che è peggio di prima. Inutilità pura. Mai più! (4.5)

Le veline finiscono come se fossero caramelle. Normale.
E ho finito il Brush Cleanser (pulisci-pennelli) di Kiko. È il primo che provavo, ora vado di sapone delicato, per cui non saprei bene come compararli. Quando era quasi finito mi si è rotto il tappo erogatore, quindi alla fine l'ho dovuto usare imbevendoci del cotone. E così non va. Sicuramente esiste di meglio, va solo trovato. (6)

I dischetti struccanti sono una necessità. Quelli della linea classica Esselunga sono resistenti, ma i loro compagni della linea gabbiano hanno la tendenza a dividersi a metà. Ma sono entrambi molto morbidi. (7 – 8)
Lo struccante bifasico delicato occhi e labbra Dermolab era in una confezione che prese mia madre mesi fa, contenente anche un rossetto e una matita labbra. Era delicato, ma verso la fine ha iniziato a farmi bruciare gli occhi in una maniera pazzesca. Ha sempre lasciato la pelle incredibilmente unta, e non ha mai tolto perfettamente il trucco waterproof. Fortunatamente non era la full size. Non lo ricomprerò di certo. (5)

Shampoo Garnier UltraDolce con camomilla e miele. In estate fa miracoli sui riflessi dei miei capelli, in inverno mi rende ugualmente felice. È una certezza. (9)
Balsamo Splend'Or al cocco, che viene usato principalmente per il profumo. Non ho i capelli lunghi, non si annodano quasi mai e non sono ribelli. Ma il cocco è buono! (8)
Doccia schiuma Indaco di Persia, regalatomi lo scorso Natale, mi ha lasciata alquanto basita nel momento di usarlo. È in gel, direi, una gelatina che non aderisce al corpo e scivola via. Almeno metà tubetto è finita direttamente per terra nella doccia. Non ha un profumo particolarmente buono. Quindi non lo cercherò in tempi brevi. (4)

Alleluja! Ho finito 'sta benedetta BB Cream! La adoro, ma con l'abbronzatura sembravo finta usando lei. La trovo perfetta: copre, ma è leggera, è confortevole e dura un sacco. (10)
Infine ho finito (brutta brutta ripetizione!) la crema idratante rinfrescante Nivea Soft, che ha dato sollievo alla mia pelle cotta dal sole estivo. Idratava a fondo, ma ci metteva almeno 10 minuti per assorbirsi un po' e per un'oretta sentivo la pelle appiccicosa, che non è la migliore delle sensazioni (8).

E questo è tutto!
A presto!
Valeria

Follow by Email

Followers

ChocolateMakeup. Powered by Blogger.