Are you looking for something?

Bloglovin

Follow on Bloglovin

Pazienza, ho il Maisenza.

Mentre metà della blogosfera che noi conosciamo era impegnata con pennelli e polveri varie a sfidare l'ennesimo trucco apparentemente impossibile della PaciugoPedia, io ero sulla scrivania a scervellarmi per capire qualcosa delle migliaia di parole in tedesco che sto ingurgitando (letteralmente) in questa settimana.

Ciao ciao, buon proposito di avere sempre un post pronto così da non dover fare di corsa. Ti ringrazio infinitamente, professore pucciosissimo che mi stai rendendo difficile gestire questo piccolo spazio. Spero che tu e Brecht stiate passando una bella domenica pomeriggio.

Io invece, ora, vi racconto di cosa ho comprato a Milano.
Sì, la grande città. Oddio, la città dove passo praticamente le mie giornate da tre semestri a questa parte. Sì, la città dove andrò a fare 'sto dannato esame.
(Me lo ripeterò all'infinito, dovevo andare a lavorare come comparsa per Violetta!)

Sono passata da Sephora in Corso Dante, ma tra le cose in promozione, oltre alla Glinda Palette di UD non ho visto niente di carino. Perché non c'era quella di Theodora? Ah sì, per farmi risparmiare.
Ma esattamente di fronte abbiamo il paradiso degli odori, il luogo della perdizione olfattiva. Lush.

Ho sguinzagliato il mio segugio (sì, tesoro, parlo di te ♥) alla ricerca di Cherubini a fior di pelle, ma era drasticamente finito. Allora ho ceduto al profumo di biscotti. E mi sono presa un barattolino di Maisenza. Il mio ragazzo ha preso le Ardentine (o qualcosa di simile), le palline di dentifricio, con cui abbiamo subito fatto danni.
E c'era Fai Labbrava. È venuto anche lui a casa con me. Se poi leggete attentamente, c'è scritto che i cuoricini sono mangiabili. Ovviamente chi li ha assaggiati? (Si alzano due manine dal pubblico. Le nostre). E la commessa, carinissima, ci ha anche dato una fettona di sapone Dirty da provare.

Siamo andati anche da & Other Stories. L'incubo della mia giacca che fa suonare le porte (se qualcuno mi dice come si chiamano quelle cose che fanno suonare chi si porta via roba) si è avverato. Entrando, suona. Idem da Mondadori. Fortunatamente lì avevano le forbici per tagliare via dalla mia giacca il talloncino magnetico (o quel che è).
Comunque, lì c'erano alcune cose in sconto al 50%, tra cui il blush nel colore Caddage Pink (6€ anziché 12), l'ombretto Matelassé Azure (4.50€ anziché 9) e lo smalto Sarzil Mango (3.50€ anziché 7).

Sono molto soddisfatta dei miei acquisti.
Presto (diciamo finita la sessione invernale, ecco) avrete maggiori notizie su queste cosine.

Buon pomeriggio!

Comments
8 Responses to “Pazienza, ho il Maisenza.”
  1. Vedrai, ti piacerà il Maisenza *-* Fai Labbrava l'ho ordinato e non vedo l'ora di averlo tra le manine *-* Sai che non sapevo che avesse i cuoricini dentro? ò.ò XD

  2. È scritto sulla confezione :3
    Cuoricini rossi (Red Edible Hearts)
    Aw!
    Sanno di cocacola!

  3. Ah ecco XD Avendolo preso online non ci avevo fatto caso! Però i lustrini li avevo notati, sono la solita -w-

    Comunque credo che i cosi che suonano nei negozi siano i sistemi antitaccheggio :D

  4. Quei cosi, ecco.
    Ah, l'ansia.

  5. Hermosa says:

    Titolo geniale, mi hai strappato un sorriso :) Vedrai che amerai il maisenza, salvo particolari delicatezze del tuo viso, io l'adoro! Quegli "& Other Stories" sono deliziosi...*_*

  6. Lo smalto si è già rivelato poco delizioso, ma lo perdono per il colore.
    Il Maisenza già mi fa impazzire!

  7. Blanche says:

    Ah ah, il titolo del post è carinissimo XD
    La cosa dei cuoricini mi turba un po' °_°

  8. I cuoricini sono buonissimi da mangiare XD

Leave A Comment

Dimmi quello che ne pensi, la tua opinione è molto ben accetta!

Follow by Email

Followers

ChocolateMakeup. Powered by Blogger.